La nostra aula sembra una scatola

Francesca Bassi & Rita Bonfanti, sezione eterogenea, Morbegno (SO).
Nella sezione di Francesca e Rita, guardandosi intorno e muovendosi nell’aula i bambini condividono le loro prime idee sulle forme nello spazio e quindi nel piano. Idee supportate poi dalle creazioni realizzate assemblando scatole di diversa forma e grandezza in Dad e a scuola. La copia su foglio ha riportato le forme sul piano. I bambini hanno quindi individuato gli elementi caratteristici del parallelepipedo.

Paesaggi geometrici

L’insegnante Sara Salici, ha proposto ai ragazzi di classe Quinta di realizzare una creazione matematica e fare una descrizione scritta. Durante la Dad ha poi scelto tre creazioni da discutere che le hanno aperto diverse piste di lavoro.

Da una piramide di bicchieri

Anna Beltramino, classe prima, Villar Perosa (TO)
Anna ha proposto creazioni in DaD e ha chiesto agli autori di descriverle brevemente; le ha poi analizzate per individuare le piste di lavoro e ne ha scelta una da discutere, quella di Micael con la piramide di bicchieri che rilancia successivamente con un “E se…”

Frazioni creative

Irene Vacca, classe quarta, Milano
Dopo le creazioni a tema sulle frazioni, Irene propone una situazione problema: “Come dividere 3 cioccolate tra 4 bambini?”. Poi rilancia con una discussione sul significato di 9 e 3/4, il binario del treno che porta Harry Potter alla scuola di magia.

Liberi di esprimersi

Laura Ariotti, classe seconda, Pomaretto (TO)
Le attività svolte durante la Dad con le creazioni si sono tradotte in molti casi in filmati o costruzioni materiche sfruttando ciò che si trovava in casa. Anche un giro in bicicletta può diventare una creazione matematica.

Creazioni geometriche

Irene Vacca, classe quarta, Barzanò (LC)
Irene chiede ai bambini di realizzare una creazione “geometrica”, Si discute sulla creazione di Fabia e da qui emergono diverse piste di lavoro ma anche ostacoli cognitivi ancora da superare.

Con le mani e la testa

Sonia Sorgato, classe seconda, Milano
Francesca Bassi – Rita Bonfanti, sezione eterogenea, gruppo 5 anni, Morbegno (So)
Francesca ha avviato una corrispondenza scolastica con la classe seconda di Sonia che si trova a Milano: sono i bambini della primaria che fungono da tutor e spiegano ai bimbi più piccoli che cosa siano le creazioni e anche la matematica. Questo innesca discussioni molto interessanti nelle due classi.

Creazioni a distanza

Valeria trova nelle creazioni matematiche la possibilità di proseguire con la sua Didattica nonostante la Da. Le creazioni matematiche realizzate con materiale reperito a casa dai bambini le offrono l’occasione per lavorare sulle frazioni e le strutture di solidi.