E dopo le creazioni?

Nelle varie pagine di documentazione ho suggerito alcune piste di lavoro da seguire. Naturalmente non si possono affrontare tutte nello stesso momento, bisogna capire quale in quel preciso momento della storia della classe possa essere più produttiva e soprattutto generativa di nuove conoscenze. Non trasformiamo le creazioni in semplici esercizi, problematizziamo sempre le situazioni e apriamo verso nuovi sguardi… La mappa del percorso didattico ci spiega come fare… i materiali suggeriti nelle varie pagine a commento delle creazioni ci offrono dei modelli da seguire.

L’aspetto che mi preme sottolineare è l’apertura delle creazioni verso le situazioni problema che, proposte in seconda battuta, agganciandoci a quanto emerso nelle creazioni stesse, ci permettono di sviluppare in modo più strutturato le conoscenze matematiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.