Le creazioni… crescono.

Le sperimentazioni condotte dagli insegnanti del gruppo di ricerca nell’ultimo anno ci obbligano ad ampliare ulteriormente la mappa del percorso didattico includendo nuove voci, in particolare rispetto al rilancio che deve avvenire dopo le esperienze proposte agli allievi a partire dalla discussione di una creazione. Ciò che abbiamo iniziato a sperimentare o vogliamo iniziare a sperimentare riguarda in particolare tre aspetti:

  • l’intreccio con le opere d’arte perché molte creazioni dei bambini richiamano opere di artisti famosi che vale la pena di proporre alla loro attenzione con percorsi paralleli di conoscenza, interpretazione e rielaborazione personale delle opere stesse;
  • la ricerca matematica individuale o di gruppo relativamente ad un tema emergente dalle creazioni cioè invitare i bambini più grandi a proseguire autonomamente una ricerca matematica avviata in classe;
  • le creazioni “a tema” (ad esempio fare una creazione sul numero 100) o suggerite da creazioni di un altro allievo che i compagni riproducono e rielaborano personalmente.

Abbiamo anche pensato di dedicare del tempo a condividere le strategie per condurre una discussione in classe imparando a formulare delle buone domande a partire dal grande patrimonio delle trascrizioni fatte dagli insegnanti del gruppo. Sappiamo che ci sono domande che non vanno mai fatte e altre che invece vanno fatte assolutamente… solo a partire dalle esperienze condivise può esserci una crescita di competenza in questa direzione.

Parallelo al percorso sulle creazioni si potrebbero anche immaginare brevi puntate finalizzate alla ricerca della matematica nella realtà con uscite didattiche (potrebbero essere qualcosa di simile alla proménade mathématiques https://www.icem-freinet.fr/archives/ne/ne/154/154-24.pdf/?) o ricerche individuali per disegnare o fotografare oggetti, situazioni, rappresentazioni che servano a sviluppare un determinato concetto matematico.

Queste diverse strategie potrebbero ampliare ulteriormente l’esperienza delle creazioni, senza sostituire il ruolo della creazione individuale che nasce dal pensiero creativo di ogni allievo e permette di mantenerci in sintonia con il personale modo di ciascuno di approcciarsi alla matematica.

Su queste proposte apriamo la discussione.