Tra cielo e mare in libertà

Francesca Zannoni scuola dell’infanzia Piacenza

Dopo la conversazione su cosa fossero le creazioni e cosa fosse la matematica ho proposto ai bambini di realizzare le loro creazioni dando loro a disposizione moltissimi materiali: pasta, semi di mais, farina gialla, tappi, nastri, fili di lana, capsule per il caffè, cotton fioc, stuzzicadenti, quadratini di stoffa, cannucce, rotoli di carta igienica, bottigliette……

Ho suddiviso i bambini in 2 gruppi e queste sono le prime creazioni. Quando il primo gruppo ha terminato le creazioni, ci siamo ritrovati nel grande gruppo e ho chiesto ad ogni bambino di dire cosa gli faceva venire in mente la creazione del compagno. Una volta che chi voleva si era espresso, ho chiesto all’autore di spiegare cosa avesse creato. Successivamente ho chiesto cosa si poteva contare in quella creazione.

BENEDETTA  “UN NEGOZIO DI FIORI”

pastedGraphic.png
Un negozio di fiori (visto di fronte)
pastedGraphic_1.png
Un negozio di fiori (visto dall’alto)

Sofia: mi sembra una capanna

Stella: a me sembra una festa

Daniele: a me sembra un vulcano

Nikola: a me sembra un computer rotto

Matteo: mi sembra un concorde

Bluna: a me sembra una festa per un compleanno

Diora: mi sembra un foglio decorato

Dimitar: mi sembra un robot rotto e hanno messo i pezzi sul tavolino

Tommaso: mi sembra una canoa

Ana: una festa

Kevin: mi sembra una festa per mio papà

COSA SI PUO’ CONTARE?

Le palline, le cose incollate e i semi

DIMITAR  “UN RAZZO”

pastedGraphic_2.png
Un razzo

Kevin: mi sembra una stazione dei treni

Daniele: a me un drago

Nikola: secondo me sembra un motoscafo nell’acqua

Sofia: un negozio che vende vestiti

Tommaso: mi sembra una campana

Ana: un negozio di fiori

Benedetta: un negozio di collane

Bluna: una casa abbandonata o anche del sushi

Diora: dei makeup brillanti o un laboratorio

Matteo: un vulcano

Alfonso: sembra una casa

COSA SI PUO’ CONTARE?

Dimitar: tutte le cose che ho messo tranne la sabbia

SARA: “L’OCEANO”

pastedGraphic_3.png
L’oceano

Bluna: mi sembra un mare

Daniele: un quadro

Dimitar: un arcobaleno

Matteo: mi sembra una casa

Tommaso: mi sembra una giungla

Sofia: un’isola

Kevin: uno squalo

Bluna: una fontana

Diora: le onde del mare colorate

COSA SI PUO’ CONTARE?

Sara: si possono contare tutte le cose incollate

SOFIA:”UNA LAVAGNA SU CUI PUOI SCRIVERE”

Un lavagna su cui puoi scrivere

Matteo: a me sembra una nave spaziale perché il tubo sembra un razzo

Tommaso: sembrano delle cuffie con l’antenna

Kevin: mi sembra un trenino che cammina con le sue rotaie

Dimitar: a me sembra una barca

Ana: a me sembra una casa delle principesse

COSA SI PUO’ CONTARE?

Sofia: puoi contare tutte le cose e i semi che ci ho messo

TOMMASO: “UNA FATTORIA PER I GALLI”

pastedGraphic_6.png
Una fattoria per i galli (vista dall’alto)
pastedGraphic_7.png
Una fattoria per i galli (vista di fronte)

Kevin: mi sembra un razzo spaziale

Sofia: un parco per i t-rex

Ana: un recinto dei fiori

Bluna: una casa decorata

Nikola: una gabbia di pappagalli

Alessio: un pavimento d’oro

Matteo: un vulcano

COSA SI PUO’ CONTARE?

I semi di mais, le palline, i buchi della rete, i quadratini e tutte le cose che sono attaccate sul cartoncino

STELLA:”UNA CAPANNA”

pastedGraphic_8.png
Una capanna

Kevin: a me sembra la lava sul pavimento

Sara: un quadro

Daniele: un vulcano

Aurora: la pista per correre con la riga dell’arrivo

Dimitar: una pista per il motocross

Alessio: un quadro

COSA SI PUO’ CONTARE?

Si possono contare tutte le cose che sono attaccate tranne la sabbia

ANA:”UNA FESTA PIENA DI COLORI”

pastedGraphic_9.png
Una festa piena di colori

Bluna: a me sembra un negozio di vestiti

Nikola: una macchina schiacciata

Sofia: una piscina con lo scivolo glitterato

Kevin: un pavimento con il tesoro

Alfonso: una casa

Dimitar: il castello di un principe

Daniele: un dinosauro

Sara: un negozio di scudi

COSA SI PUO’ CONTARE?

I quadrati di stoffa, i legnetti, i buchi della cintura, le righe della cintura

AURORA:”UN PARCO PER CANI”

pastedGraphic_10.png
Un parco per cani (visto dall’alto)
pastedGraphic_11.png
Un parco per cani (visto di fronte)

Kevin: sembra una piscina per gli squali

Alvin: un recinto per i cani

Nikola: un parco giochi

Dimitar: una pista per le moto

Matteo: una gabbia per i leoni

Ana: un negozio di caramelle

Stella: uno scivolo per la piscina

Sara: un giardino

Bluna: una barca con lo scivolo

COSA SI PUO’ CONTARE?

La scatola, la capsula, i semini, la cannuccia, il tappo, le righe della cannuccia. Tutto tranne la sabbia

BLUNA: “UNA NAVE SPAZIALE BRILLANTE PER LE STELLE”

pastedGraphic_12.png
Una nave spaziale brillante per le stelle

Sofia: mi sembra una pista del treno

Matteo: le rotaie

Kevin:il treno che passa vicino alle rotaie

Tommaso: un autostrada per le macchine

Nikola: un pavimento freddo

Mesho: una gabbia per i delfini

Sara: un mercato

Alfonso: una gabbia per uno squalo

Daniele: una gabbia per il TRex

Ana: un pavimento colorato

Benedetta: un negozio di collane

CASA SI PUO’ CONTARE?

I semini, i bastoncini, la pasta, i quadrati, le lettere

Ins: e la sabbia?

Sara: no perché ha piccoli semini

MATTEO:”IL MARE”

pastedGraphic_13.png
Il mare

Ana: un mare

Benedetta: la spiaggia

Mesho: Riccione

Dimitar: un mare e Matteo in spiaggia

Alfonso: il mare con le onde

Kevin: un bambino che si tuffa nel mare

Sofia: Matteo che cammina sulla sabbia

COSA SI PUO’ CONTARE?

Qui non si puo’ contare niente

Ins: siete sicuri? Nemmeno la sabbia?

Dimitar: la sabbia la puoi contare se hai 2 anni di tempo..

Sofia: perché è troppo piccola

Creazioni del secondo gruppo

Anche in questa seconda parte delle creazioni per primo ho chiesto ai compagni di commentare la creazione e successivamente ho chiesto al creatore di spiegare. Ho utilizzato le domande suggerite da Anna per rendere più completa la spiegazione e ho chiesto di spiegare perché gli sembrava quella cosa, da cosa lo capivano, quali e quanti materiali erano stati utilizzati

CREAZIONE DI KEVIN

pastedGraphic.png
Un sottomarino

Matteo: mi sembra una nave spaziale perché il mais mi sembra il carburante, il legnetto è la camera dove si guida e la stoffa è la sedia. Gli stuzzicadenti sono la porta per entrare e sono 2. Ha usato 7 pezzi. Mi sembra anche e il carburante è un po’ uscito. I chicchi di mais sono 7.

Tommaso: a me sembra una moto da cross con il fango schizzato per terra: sono i chicchi di mais. Il legnetto è il manubrio della moto. Poi ha usato 2 tappi bianchi per fare i pedali. Poi quello per frenare è il bottone rosso. Il tappo verde è per frenare davanti.

Alessio: a me sembra una nave, perché il legnetto è il timone. Il tappo è il serbatoio con dentro la benzina e la stoffa grigia è il pavimento. I tappi bianchi sono i 2 pulsanti della frizione. Gli stuzzicadenti sono 2 e sono la porta per uscire dala nave, i chicchi in giro sono la benzina che è uscita dal tappo verde, che è il serbatoio dentro la cabina di pilotaggio.

Benedetta: mi sembra un astuccio perché il bastoncino sembra la matita, la stoffa sembra la gomma. Il tappo verde sembra un temperino e i semi sembrano i pezzi che hai temperato. I semi fuori sono le lettere che ha scritto. Ne ha scritte 1. Lo so perché le ho contate. I tappi sono i colori. Ne ha messi 3. Gli stuzzicadenti sono minimatite.

Dimitar: a me sembra una moto da cross che vuole saltare un albero caduto che è il legnetto. I 2 tappi bianchi sono i pedali. Il tappo rosso è una gomma e il verde l’altra gomma. I semi sono le tracce di fango, la stoffa è il sedile. Gli stuzzicadenti sono il tubo di scappamento

Bluna: a me sembra una navicella spaziale. I semi nel tappo sono il carburante e serve per far funzionare la navicella. Il legnetto è quello per guidare, mentre la stoffa sembra un divano. I tappi sono 4 e sembrano i sedili. Gli stuzzicadenti sono 2 e sembrano gli attrezzi per aggiustare la navicella.

Diora: mi sembra un foglio decorato. I semi sono dei gioielli. La stoffa sembra una scritta. I tappi sembrano le perle di una collana.

KEVIN: è un sottomarino. Ho usato i tappi che sono 4: quello rosso è il volante, quello bianco è per andare su e giù. Se schiacci la cintura arriva lo squalo che mangia il sottomarino. Gli stuzzicadenti sono il portellone che si chiude. I semi di mais nel tappo sono la scala, mentre quelli fuori servono per girare a destra e sinistra.

CREAZIONE DI DANIELE

pastedGraphic_1.png
Una casa

Sara: mi sembra un circo. I chicchi di mais sembrano una strada: sono tanti. Ha usato 2 tappi, sembrano 2 piatti per mangiare. Sono diversi. In uno ci sono tanti chicchi di mais, e in uno ce ne sono 2. Ha usato la pasta, ne ha usato 4 e sono farfalle. Ha usato la stoffa per fare il tappeto. Ha usato 4 capsule: 2 sono ribaltate e sono seggiole. Poi c’è la farina. Ne ha messa poca perché è bassa.

Dimitar: ha messo 5 mucchietti di sabbia, ma se conto tutti i pallini di sabbia sono 100.000

Nikola: mi sembrano i bottoni della nave. Sono le capsule. Ne ha messe 4. Servono per andare veloce e lento 2 per veloce e 2 per lento. La stoffa è una seggiola fatta di 2 pezzi. I chicchi di mais sono i soldi da dare al robot che guida la nave. I tappi servono per aprire e chiudere. Quello vuoto per aprire quello pieno  per chiudere.

Kevin: a me sembra una macchina. Il tappo è il volante. Le capsule sono i sedili. I chicchi di mais sono la strada. Ne ha usati 10. (alla domanda: come fai a saperlo? Non risponde)

Tommaso: a me i chicchi di mais sembrano dei topolini che stanno attaccando il cibo. Lo cercano nei bidoni che sono le capsule. Invece la pasta piccola è il formaggio. I 2 tappi sono la loro casa. È diverso il colore. Nel blu ci sono tanti topi, nel rosso ce ne sono 2

INSEGNANTE: e se volessimo sapere quanti sono nel blu?

Aurora: dovremmo contarli

INS: come?

Benedetta: prenderne uno alla volta, metterli sulla mano e contarli intanto che si prendono

DANIELE: è una casa. Le capsule sono le porte. I tappi sono le finestre, i chicchi il pavimento.

CREAZIONE DI LENA

pastedGraphic_2.png
Un negozio di animali

Bluna: mi sembra un negozio di animali. Lo capisco dai semi nel tappo che sono i giochi per gli animali. La sabbia sembrano i cani nella gabbia. Ha messo 3 mucchietti di sabbia. Poi il legnetto e la stoffa sembrano un ramo per aggrapparsi. La stoffa viola, sono 3 pezzi, sono i letti per animali. La striscia sembra la fila dei cani, i 2 chicchi di mais sembrano sedie

Aurora: a me sembra il negozio di cibo per animali. Nel tappo ci sono i semi che è il mangime per i coniglietti e i criceti. La sabbia sono i croccantini per i cani e i gatti.

INS: quanti pezzi ha usato Lena?

Aurora: 7 (conta come unità i pezzi di stoffa e la sabbia)

INS: siete d’accordo? Proviamo a contare insieme

I bambini rispondono che sono stati utilizzati 15 pezzi e contano come unità il tappo con dentro tutti i semi.

LENA: è un negozio di animali. Il legnetto col nome è il letto. I chicchi del mais nel tappo sono il cibo dei gatti. Il nastro è la televisione. Ho messo 3 mucchietti di sabbia. La capsula serve per fare la doccia agli animali.

CREAZIONE DI MESHO

pastedGraphic_3.png
Un percorso di gara per i cavalli

Alessio: a me sembra un aereo perché i bastoncini sono le ali dell’aereo, i semi di mais sono la cabina di pilotaggio. I cotton fioc sono i sedili e le capsule la porta. Ne ha messe 3 perché ci sono 3 porte.

Sofia: a me sembrano i binari di un treno. Le cannucce e i legnetti mi sembrano proprio dei binari

Tommaso: a me sembra una festa perché i chicchi nel tappo sembrano cose da mangiare. Le capsule sono i signori che vanno alla festa. I quadrati di stoffa sono i tappeti e sono 3. Il pezzo di cintura sembra la porta per entrare. I cotton fioc sono le righe per la distanza per il covid.

Bluna: mi sembra il makeup. Ha usato i semi nel tappo per fare la terra per truccarsi la faccia, mentre le stoffe sembrano gli ombretti per gli occhi e le cannucce sono dei pennelli per la terra, 1 per gli ombretti e 1 per il brush. La sabbietta sono i brillantini per la faccia. Ne ha messo 5 macchie.

Aurora: ha usato la cintura, i tappi, i bastoncini, i chicchi di mais, i cotton fioc, la pasta,i tappettini e i tappi e c’è anche 1 stuzzicadenti.

Tommaso: sono 2 gli stuzzicadenti

Sara: no, sono 3

INS: Mesho, quanta sabbia hai usato?

Mesho: 6

Aurora: forse intende 6 mucchietti

INS: come ha fatto a farli?

Sofia: puoi prendere un piccolo pugno di sabbia e spalmarli.

MESHO:E’ UN PERCORSO DI GARA PER I CAVALLI

CREAZIONE DI ALESSIO

pastedGraphic_4.png
Un aereo

Benedetta: mi sembra un treno, il legnetto sono i binari. La capsula spezzata è il treno. Il filo è il filo elettrico che fa andare il treno. La croce è lo scambio. Tutti i semini intorno sono le persone che aspettano il treno. I semi nel tappo sono quelli che fanno l’elettricità del treno. Il cotton fioc è l’antenna.

Alfonso: a me sembra una casa. Il tappo è il camino. La stoffa è un letto. Sono 2. Il tappo rosso è il piatto con la pasta. I semi fuori sono il mangiare per i pappagalli.

Bluna: a sembra una casa abbandonata perché i semi in giro sembrano i pezzi di un camino rotto. La capsula del caffè è rotta e tagliata in due. Sembrano delle sedie rovinate. Gli stuzzicadenti sono sedie appuntite. Il filo è tutto in giro. Anche la sabbia sembra il camino esploso. Ne ha messi 5 mucchi. La croce sembra una x

INS: come sono le capsule?

Sofia: tagliate a metà

Dimitar: in mezzo

INS: cosa vuol dire?

Dimitar : devi prendere una forbice

INS: e come fai?

Alessio: ho preso la forbice

Sofia: ha fatto le misure

INS: cosa vuol dire? Cosa doveva misurare?

Sofia: devi dividere in 2 parti

Dimitar: devi dividere in 2 pezzi uguali

ALESSIO: UN AEREO

CREAZIONE DI MARIO

pastedGraphic_5.png
La navicella spaziale

Sara: sembra un quadro di puntini. Ha usato la pasta, i chicchi di mais e i tappi e la stoffa

Bluna: il tappo rosso è un aereo e la pasta e i chicchi sono la strada per andare all’aereo.

Matteo: mi sembra un lago dove la pasta sono le cose sporche che galleggiano e i pesciolini sono i chicchi di mais

Tommaso: sembra lo spazio perché la pasta sono  le stelle, i chicchi sono i puntini bianchi nel cielo. I 2 tappi bianchi sono 2 lune. E i 2 tappi rossi sono le navicelle.

Sofia: la pasta e i chicchi mi sembrano le stelle e i tappi i pianeti.

INS: e se volessimo contare?

Kevin: puoi contare i tappi, i chicchi di mais, le stoffe e le paste

MARIO: LA NAVICELLA SPAZIALE

CREAZIONE DI DIORA

Un bosco

Sofia: a me fa venire in mente un pullman perché con le cannucce ha fatto la forma delpullman

INS: come si chiama questa forma?

Aurora: rettangolo

Dimitar: quadrato

INS: come faccio a sapere quale delle due forme è? Che differenze ci sono?

Nessuno risponde…evidentemente non ho fatto la domanda corretta, ma decido di lasciar perdere perché in questo momento non mi interessa approfondire

Sofia: le 2 macchie di sabbia sono le ruote. Il tubo è il camino e il tappo è il volante.

Bluna: mi sembra un bosco perché il tubo tagliato sembra un albero, mentre il rettangolo con la sabbia sembra il passaggio. I 2 cerchi di sabbia sono le seggiole e il tappo un albero piccolo.

INS: come hai fatto a fare l’albero?

Diora: ho tagliato il tubo e fatto le foglie

INS: quante sono le foglie?

I bambini provano a contare ma si trovano in difficoltà

Sara: non si riesce a contare perché ricominci sempre da capo

INS: come possiamo fare allora?

Sofia devi tenere il dito dove cominci così sai quando fermarti

Dimitar: oppure puoi disegnare una freccia dove cominci

Aurora: sono 24

DIORA:UN BOSCO