Il laghetto dei pesci

Irene Vacca, classe prima, Barzanò (LC)
Irene inizia l’attività in prima con alcune interviste sui numeri e sul contare e poi lancia le creazioni. La discussione sulla creazione di Mia apre piste di lavoro sul conteggio, la corrispondenza biunivoca e il conteggio nel discreto e nel continuo.

Tra cielo e mare in libertà

Francesca Zannoni, sezione 5 anni, Piacenza Dopo la conversazione su cosa fossero le creazioni e cosa fosse la matematica ho proposto ai bambini di realizzare le loro creazioni dando loro a disposizione moltissimi materiali: pasta, semi di mais, farina gialla, tappi, nastri, fili di lana, capsule per il caffè, cotton fioc, stuzzicadenti, quadratini di stoffa,Continua a leggere “Tra cielo e mare in libertà”

Post-it per commentare

Lucia Scotti & Eleonora Belli, sezione eterogenea, Piacenza Al centro le creazioni e intorno i commenti dei bambini (clicca sull’immagine per vedere la galleria)

Tra numeri e forme

Valentina Farneti, classe seconda, Cesena (FC)
Creazioni e ricerca di possibili spunti di lavoro sia sul versante aritmetico che geometrico.

Numeri… ma non solo

Luisella Reymondo, classe prima, Perosa Argentina (TO)
La creazione di Luca suggerisce un percorso sulle sequenze numeriche che porta poi alla scoperta di pattern con regole più complesse.

Numeri tra le dita

Maria Augusta Ferrari, classe seconda, Piacenza
La matematica viene identificata soprattutto con i numeri e le operazioni nella classe di Maria Augusta. I bambini mettono in gioco tutte le loro conoscenze in modo creativo.

Mondi stellati

Viviana Piemonti, classe prima, Udine
Viviana ha offerto una grande varietà di materiali con cui i bambini hanno realizzato collage “matematici” di grande effetto, tutti da esplorare

Numeri in forma

Angela Chiappa, classe prima, Piacenza
Gli alunni di Angela si dimostrano molto creativi e i loro prodotti suggeriscono tante piste di lavoro da sviluppare con le proposte successive.

Numeri e segni

Margherita Gastone, classi quinte, Mondovì (CN)
Siamo in quinta e l’idea che i bambini si sono fatti della matematica traspare dalle loro creazioni. Margherita usa le creazioni con uno scopo diagnostico, per capire che cosa hanno in testa i bambini rispetto ai percorsi di matematica fatti nel corso della scuola primaria.

Numerologiochi

Alice Marazzina, classe seconda, Milano
I numeri giocano un ruolo fondamentale in queste creazioni, soprattutto le sequenze che sono variamente interpretate e rappresentate. Con i segni diventano operazioni fantasiose.